Home |

Agriturismo Ascoli Piceno

Agriturismo Ascoli Piceno

L'agriturismo Oasi biologica è immerso nel verde della natura di Ascoli Piceno, tra le valli dell'Aso e del Tesino. La cittadina è ricca di fascino ed è avvolta dal mistero. Infatti, recenti scavi archeologici, hanno portato alla luce tombe picene ancora intatte, complete dei loro arredi funebri. Secondo alcuni studiosi, questi reperti, potrebbero testimoniare l'esistenza del sito della misteriosa Novana, cittadina romana che Plinio il Vecchio chiama Numana e la descrive, nel trattato Naturalis Historia, come collocata nel Piceno interno, tra Asculum e Cluana, ma dei suoi resti non è mai stata ancora trovata traccia.

La Pizza di ascoli piceno - Agriturismo as Ascoli Piceno Oasi Biologica

La Pizza di ascoli piceno - Agriturismo as Ascoli Piceno Oasi Biologica

La provincia di Ascoli - Agriturismo ad Ascoli

La provincia di Ascoli - Agriturismo ad Ascoli

Ascoli Piceno e provincia

Ed è un affascinante mistero storico che ha aperto un dibattito dialettico sulla precisa collocazione della cittadina quasi svanita nel nulla, simile ad una piccola Atlantide , il misterioso continente sommerso, ma non ricercata in fondo al mare bensì tra le verdi e lussureggianti colline marchigiane. Un dibattito che dura da oltre due secoli durante i quali gli studiosi hanno avanzato numerosi ipotesi, suggestioni che alimentano l'immaginario collettivo rendendo questa bella terra ancora più attraente, tutta da scoprire.

Trascorrere le vacanze nell'agriturismo Oasi biologica significa anche questo. Immergersi nell'antica storia di una terra affascinante e suggestiva. Tra le sue caratteristiche Montedinove ha una forma davvero singolare: è circolare e, anticamente aveva solo due porte. Delle due resta solo Porta Vittoria risalente al XII secolo attraversa la quale si accede alle vie del centro. Tra le tante preziose architetture di palazzi e chiese, presso il borgo San Tommaso sorge il santuario dedicato a San Tommaso Becket, arcivescovo di Canterbury, protettore delle ossa e da secoli meta di pellegrinaggi, edificato tra il 1620 e il 1643 sui resti di una piccola cappella farferse.

Provincia di Ascoli Piceno

Comments are closed.